Revoca della procedura di gara d’appalto

 

TAR Lazio, sez. II-ter, 5 settembre 2016, n. 9543

Secondo la giurisprudenza, in linea di principio l’avvenuta stipula del contratto costituisce l’unico limite alla possibilità di esercitare un potere di revoca della procedura di gara.

Una volta intervenuta l’aggiudicazione provvisoria non è richiesto un particolare onere motivazionale a sostegno della revoca del procedimento (v. TAR Salerno, sez. I, 4 dicembre 2015, n. 2544), mentre dopo l’aggiudicazione definitiva e prima della stipula del contratto, la revoca è pur sempre possibile, salvo un particolare e più aggravato onere di motivazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.