Certificazione di qualità

 

Certificazione di qualità aziendale – Valide le certificazioni emesse da Enti firmatari accordi MLA

 

TAR Sicilia, Catania, sez. III, 25 marzo 2016, n. 895

L’art. 43 del d.lgs. n. 163/2006 stabilisce che le stazioni appaltanti, qualora richiedano la presentazione di certificazione di qualità aziendale rilasciata da organismi indipendenti per attestare l’ottemperanza dell’operatore economico a determinate norme in materia di garanzia della qualità, fanno riferimento ai sistemi di assicurazione della qualità basati sulle norme europee in materia e certificati da organismi conformi alle norme europee relative alla certificazione; la medesima disposizione dispone, inoltre, che “le stazioni appaltanti riconoscono i certificati equivalenti rilasciati da organismi stabiliti in altri Stati membri”, tra cui indubbiamente si annovera la Romania.

Secondo le Linee guida Accredia, “scopo principale di EA è quello di garantire – tramite il proprio Accordo di Mutuo Riconoscimento (EA MLA) – che gli Enti di Accreditamento firmatari gestiscano un sistema di accreditamento conforme ai requisiti delle norme e guide di applicazione appositamente predisposte tale da assicurare che le attestazioni di conformità emesse sotto i rispettivi accreditamenti siano egualmente affidabili e degne di fiducia da parte degli utenti diretti e indiretti .

Per i motivi sopra riportati, le attestazioni di conformità rilasciate da Soggetti accreditati da Enti di accreditamento firmatari degli Accordi MLA risultano valide e credibili nonché fra loro equivalenti, e come tali universalmente accettate e riconosciute.

Nuove norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015

Informativa relativa alla transizione delle nuove norme ISO 9001:2015 e Iso 14001:2015.

Sono state pubblicate in data 15 settembre 2015 le nuove edizioni delle norme ISO 9001 (per la certificazione di Sistemi di Gestione Qualità) e ISO 14001 (per la certificazione di Sistemi di Gestione Ambientali).

Nel documento ufficiale, ACCREDIA comunica che (circolare n.13/2015 del 09/07/2015):

” la norma ISO 9001:2015 andrà a sostituire la ISO 9001:2008, che verrà contestualmente ritirata, ma che continuerà a valere nel periodo di transizione. La norma ISO 14001:2015 andrà a sostituire la ISO 14001:2004, che verrà contestualmente ritirata, ma che continuerà a valere nel periodo di transizione”.

Per i tre anni successivi alla data di pubblicazione delle nuove norme saranno valide sia le certificazioni emesse a fronte della ISO 9001:2008 e della ISO 14001:2004, sia le certificazioni emesse a fronte delle nuove ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015;

alla scadenza dei tre anni della pubblicazione delle nuove norme le certificazioni accreditate con le norme precedenti non saranno più valide.

La data di scadenza delle certificazioni ISO 9001:2008 e ISO 14001:2004 emesse durante il periodo di transizione dovrà corrispondere alla fine del periodo di transizione di tre anni, cioè 15 settembre 2018.

Le certificazioni ISO 9001:2015 / 14001:2015 sotto accreditamento potranno essere emesse solo dopo che l’organizzazione abbia dimostrato la conformità del proprio sistema alle norme aggiornate.

Ai fini della transazione è necessario effettuare un audit presso ogni cliente; sulla base dell’accordo stabilito con le organizzazioni certificate, l’ente potrà condurre le attività di transizione in occasione di un audit di sorveglianza pianificato, o di un audit di rinnovo, o di un audit speciale.

Attività di certificazione:

  1. Nuove certificazioni e rinnovi. Le certificazioni ISO 9001:2008/ ISO 14001:2004 possono essere rilasciate o rinnovate a fronte delle ISO 9001:2008 / ISO 14001:2004 anche in data successiva alla pubblicazione delle nuove norme. La data di scadenza delle certificazioni ISO 9001:2008 e ISO 14001:2004 emesse o rinnovate durante il periodo di transizione dovrà però corrispondere alla fine del periodo di transizione di tre anni.
  2. Revoche. Dopo 36 mesi pubblicazione della ISO 9001:2015 / ISO 14001:2015 non saranno più valide le certificazioni accreditate a fronte della ISO 9001:2008 / ISO 14001:2004, e dovranno essere revocate ( data limite: 15/09/2018).